L’ampiezza del territorio di Poggio Mirteto e l’incremento della popolazione, dovuto principalmente alla presenza della stazione ferroviaria, suggerirono all’allora Vescovo di Sabina-Poggio Mirteto Mons. Marco Caliaro di istituire la Parrocchia “Sacra Famiglia”con decreto del 11 ottobre 1962, cui seguì in data 23 aprile 1963 quello del Presidente della Repubblica per il riconoscimento agli effetti civili. Il territorio della nuova Parrocchia comprendeva le vie adiacenti la strada provinciale Ternana, tra il fiume Tevere e duecento metri a valle della chiesa “Madonna della Misericordia”. Inizialmente le celebrazioni si svolgevano nella chiesa dedicata a Sant’Antonio, sita in località omonima.
Il 13 giugno 1963, alle ore 17.00, il Vescovo Mons. Caliaro benedì e pose solennemente la prima pietra della nuova chiesa e del complesso parrocchiale, progettati dall’architetto Giorgio Ferretti. Dopo circa 4 anni, la ditta dell’impresario Federico Nardi, terminò i lavori. Allora,domenica 23 aprile 1967, con una suggestiva cerimonia, fu solennemente consacrata la nuova Chiesa parrocchiale e inaugurati i locali parrocchiali annessi.
Alla cerimonia, ben curata dal locale Comitato dei fedeli e presieduta dal Cardinale Giuseppe Ferretto, con la presenza del Vescovo diocesano Mons. Marco Caliaro e di molte autorità politiche, civili e militari, erano presenti anche gli alunni del Seminario Sabino minore e maggiore, guidati dall’allora cerimoniere seminarista Giuseppe Ferrante.